Home > Quel casino della mia vita

Quel casino della mia vita

Quel casino della mia vita

Quel gran casino della mia vita. A gradi Quel gran casino della mia vita. Paolo Fox non ti temo: Se anche voi come me siete del segno del toro il più bello di tutti ovviamente , se anche voi come me agli oroscopi non credete ma un orecchio teso verso Paolo Fox al I love Sport Quel gran casino della mia vita. La verità è una sola: Il dolore fa parte del percorso, bisogna saperci convivere, bisogna riuscire ad inglobarlo in un angolo di se stessi e bisogna […]. San Valentino day: Io lo so cosa state pensando: E intanto avete pure la bocca spalancate e le mani sulle guanciotte in versione emoticon da whatsapp… A volte riesco a sorprendervi e sorprendermi. Grande Renato. Niente ipocrisia e grandezza che spesso trova tra gli artisti, poco artistici.

Le persone grandi sono umili e lo stesso vale anche per il mio amico pittore. Dopo quel viaggio ci siamo trovati una volta a Roma per partecipare insieme ad un concerto e goderci del nostro stare insieme. Per il resto non comunichiamo perché io non ho un cellulare. Visto che i nostri gusti sulle bevande alcoliche, sulle donne e anche sulle tele riempite con i colori sono simili, ho deciso di verificare che in questo insieme rientrano anche quelli letterari.

Se ho voglia di leggere qualcosa, e ancora meglio, se conosco il libro in particolare, al resto ci pensa mia moglie. Siamo su un poco meno di pagine, scritte con i caratteri troppo piccoli. Alla mia età, le mie mani si sono accorciate e non riesco ad allungarle a sufficienza per leggere senza occhiali. Ma in un mese sono riuscito a raggiungere la fine e finalmente conoscere un nuovo scrittore. Di cosa si tratta, di cosa parla il romanzo. Lui frequenta molti personaggi che hanno da fare con la storia, si beve tanti drink nei bar locali raccogliendo delle informazioni e ogni tanto anche spara dalla sua pistola di grande calibro, non prevista dalla dotazione ufficiale, ma a lui tanto cara.

Il cibo, i rapporti personali, la corruzione, lo sfruttamento delle classi basse, la passione verso le donne, anche quelle a pagamento, sono soltanto alcuni contenuti affrontati in un modo molto intelligente, e contemporaneamente leggero e saggio. Le battute sono numerosissime. Mi è rimasta quella dove uno dei personaggi spiega che nella società di oggi niente si fa più manualmente, ma tutto si produce in modo meccanizzato, tranne i sigari cubani e le seghe.

Dopo specifica che entrambe le cose gli sono state vietata da sua moglie. La storia fila liscio e gli eventi hanno suo logica. Ogni tanto cambia anche il modo di raccontare, passando dalla terza alla prima persona, generando il dinamismo del racconto. Renato, grazie per questa dritta. Ho già ordinato un altro romanzo dello stesso scrittore. Il sole è alto e la temperatura sale alle stelle. Entra lentamente in banca. Dopo 5 minuti esce fuori correndo, slega il cavallo, con un salto si butta sulla sua groppa e parte in galoppo lasciando dietro di sé una nube di polvere.

Subito dopo dalla banca esce il direttore e si mette ad urlare: Hanno rapinato la banca! Un attimo dopo la strada si riempia della gente che esce fuori dalle case per vedere cosa è successo. Non è il primo evento del genere che capita nel paese. Il carico li rallenterà ma in questo modo avranno più autonomia. Dopo due giorni riescono a raggiungere il ladro che si è arroccato dietro una pietra. Dopo una breve sparatoria, il fuorilegge è rimasto senza munizione e ha deciso di arrenderci. Si trattava di una somma abbastanza grande per quei tempi; si poteva comprare una bella fattoria con tanta terra intorno.

Lo sceriffo gli chiede di scoprire dove il fuorilegge ha nascosto le due sacche con denaro e di minaccialo, se non vuole collaborare, con la morte. Il traduttore si rivolge al ladro: Ti ricordi quella piccola casetta in legno con mezzo tetto ceduto? E i soldi, dove sono nascosti? Da quella porta, perpendicolarmente al muro, bisogna contare 25 passi e le due sacche con il denaro sono interrate là.

Bisogna scavare per circa due piedi. A questo punto, il traduttore si gira verso lo sceriffo e gli dice: Un uomo è venuto a sapere che sua moglie e la sua amante andranno a frequentare lo stesso congresso. Si sentiva molto male per paura che potrebbero conoscersi e che la sua storia potrebbe essere scoperta. Finito il congresso, decide di scoprire come sono andate le cose. Chiede a moglie di fargli vedere le foto che ha fatto durante il congresso. Sfoglia e guarda bene.

Su una foto di gruppo ci sono entrambe, una vicina ad altra. Tutte le sere beveva e flirtava con i maschi; un orrore. Anche qui una foto simile a quella che aveva la moglie. È venuta al congresso con marito e per due giorni non uscivano dalla stanza. Durante la pausa pranzo, un poliziotto si lamenta con un collega che è sfortunato nella vita: Che fortuna! Un giornalista televisivo intervista un passante. Le posso fare delle domande. Alcuni definiscono il mio mestiere come spacciatore, ma mi piace di più la sua definizione. Una famiglia in un ristorante. Dopo il pranzo è rimasta roba sui piatti.

Il padre, di origine genovese, non vuole buttare niente e chiede al cameriere: I bimbi: Avremo un cane. Posso portarti fuori a cena? Che ne dici? Pensi che mi interessa come eri da bambino? Tizio, innervosito, ha perso la speranza e prova a cambiare la strategia. Un medico si rivolge ad un paziente. Un gruppo di amici sono andati in un paese vicino a Pescara per la caccia. Hanno prenotato le camere doppie, ma qui è uscito un problema.

Nessuno voleva dormire con Marco che russava in un modo insopportabile. Dopo la prima notte, il primo compagno della stanza scende per la colazione con gli occhi quasi chiusi, muovendo si lentamente. Altri chiedevano cosa è successo. Sedevo sul bordo del letto e lo guardavo incredulo. La terza notte tocca a Pierino a dormire con Marco. La mattina seguente scende dalle scale bello, fresco, fischiettando.

Gli altri lo guardano e non riescono a credere. Raccontaci tutto. Ho dormito proprio bene. Dunque ci siamo preparati per dormire. Lui si è sdraiato e io mi sono avvicinato da dietro. Dopo, per tutta la notte è rimasto seduto sul letto a guardarmi. Un giorno Jessica torna da scuola e grida dalla porta: Oggi studiavamo i numeri e tutti i bambini sapevano contare soltanto da 1 a 5, mentre io sapevo contare fino a dieci. Il giorno dopo, una scena molto simile: Sono un fenomeno. Oggi imparavamo le lettere e tutti arrivavano fino ad E, ma io sono arrivata fino a G.

Il giorno seguente: Due bionde: Se non si sta attenti lassù lentamente entrare nella macchina guidata dai soldi. Devo ammettere che in certi momenti il denaro mi influenzava come una droga. Non importa quanto velocemente si accumulavano, ma sembrava che se ne andavano via almeno due volte più veloce. Credetemi, tale ritmo della spesa non è facile a sopportare. Nella banca ho avuto un accesso continuo ai milioni. Ogni volta quando ne avevo bisogno, mi sono servito con quei soldi. Ero il responsabile di tutto e pertanto a nessuno è venuto in mente di sottopormi ai controlli. Mi dispiaceva di vederli in strada con uno stipendio quattro volte più basso rispetto a quello che prendono qui.

I loro ringraziamenti sentivo tutti i giorni. Erano i miei uomini che non pensavano molto e non ponevano troppe domande superflue. Proprio come quelli che mi servivano in quella posizione. Ho fatto affidamento sulle persone che ho aiutato molto nella vita. Pazientemente sono in attesa di sentire il commentatori nella mia testa quando pronuncerà le parole: Devo dire che non volevo mai male a nessuno, ma vivo per quel momento in cui tutti capiranno che avevano torto e che mi hanno abbandonato in modo prematuro.

Anche se penso che saranno dispiaciuto di non avermi sostenuto perché sempre potevano contare sul mio aiuto e la mia comprensione. Mi scuso ancora una volta: Ogni volta che qualcuno chiede, dicono: E poi tutti ti condannano molto di più di quello che effettivamente meriti. Ho una propria filosofia su questi fatti. Quindi quello che stavo cercando era di salire più possibile in cima della classifica dei bravi ragazzi.

In ogni caso, molto raramente, o quasi mai ho sentito nessuno dire nulla di male su di me. E questo faceva star bene. Ma il problema è che ora il loro atteggiamento negativo nei miei confronti, in linea di massima non mi importa per niente. Quindi, questo è quello che ho fatto. Per tutti loro è stata una catastrofe, e in ogni momento della giornata qualcuno mi sparla. E io me ne frego! Alla fine del giugno, circa 3 mesi fa, sono stato per un week-end in Croazia, a Rijeka una volta la città era nostra e si chiamava Fiume. La minoranza italiana là è ancora presente e ci sono certi quartieri dove in un qualsiasi negozio puoi comunicare in italiano.

Quel sabato era una bella giornata di sole. Stai commentando usando il tuo account Twitter. Stai commentando usando il tuo account Facebook. Notificami nuovi commenti via e-mail. Vai al contenuto 2 ottobre Azzurra Bongiorno. Oggi ho voglia di stare allegra, ho voglia di guardare i pro. E poi per tornare ad un punto interessante ci sono i post it. Fatelo per più giorni consecutivi. Intorno al quinto giorno sarà difficilissimo non ripetersi.

Perché se mi chiedi 5 cose che ho fatto male o non abbastanza bene me ne vengono in mente 30, se mi chiedi 1 cosa di cui sono soddisfatta il vuoto cosmico prende possesso del mio cervello. Abbiamo tirato fuori varie emozioni e situazioni mettendo ogni cosa nella colonna più adatta. Ed è sorprendente quante cose analizzate da vicino cambino completamente. Dovendo dare un posto a una cosa ci domandavamo: E perché non la dico? Di cosa ho paura? Cosa mi succede se la dico? Alla fine tante cose che stavamo reprimendo si potevano tirare fuori.

E si poteva stare meglio. Nonostante gli sforzi a volte sembra che ci sia più spreco di energia che risultato. Click to share on Facebook Si apre in una nuova finestra Fai clic qui per condividere su Twitter Si apre in una nuova finestra Clicca per condividere su Pinterest Si apre in una nuova finestra. Mi piace:

Quel gran casino della mia vita - MarySeven

Dopo quel viaggio ci siamo trovati una volta a Roma per partecipare insieme ad Ma l'aggeggio in possesso di mia moglie copre la mia mancanza: lei spesso. Quel sentimento di insoddisfazione che mi tormentava da quando Rosa se n'era andata. Le donne amate sarebbero potute essere le donne della mia vita. Ma sai qual è la cosa più bella? La sua tipa, che aveva fatto tutto quel casino per lui, che viveva per lui e che tutti consideravano fortunata a stare con uno così. Quel casino della mia vita: Contatti i-giochi.vanessadumplinghouse.com html?spref=tw PM - 7 Feb 0 replies 0 retweets 0 likes. Reply. An on Instagram: “Sei il casino più bello della mia vita.. ••••• #scrivilosuimuri # scrittesuimuri .. Vivo per quel tutto. Essere Felici Blog · Frasi per. Se anche voi come me siete del segno del toro (il più bello di tutti ovviamente), se anche voi come me agli oroscopi non credete ma un orecchio teso verso. quel casino che chiamavano la mia vita. 12 Reads 2 Dopo la sua storica ex solo avventure senza impegno, con l'amore pensa di aver chiuso. Incontrerà.

Toplists